L'Origine del Mondo di Gustave Courbet 

Titolo: "L'Origine del Mondo di Gustave Courbet"

Misure: L.39 x H.34 x P. 22 cm

Tecnica: Tecnica mista, con schede hardware, legno e vernice bicomponente

Anno: 2017

Spiegazione

La più grande passione dell'uomo, si sa, è la donna, il suo corpo, il suo essere, il suo modo di pensare, di vedere le cose così diverso da quello maschile, la sua sessualità e sensualità, la sua fecondità; figura perfetta da rappresentare nell'arte, la donna è stata raffigurata in ogni forma, in ogni suo aspetto, in ogni sua veste ma credo che l'opera che la definisca meglio sia L'Origine Del Mondo di Gustave Courbet. Nel quadro del pittore francese noi vediamo davvero la donna essere se stessa: in quell'istante ella non è madre, ne moglie, ne casalinga, ne operaia, ne prostituta, ne stanca, ne eccitata, ne addormentata, ne pronta al sesso, solo in quell'istante ella è padrona del suo destino, lontana dai compiti che il mondo le impone; paradossalmente il quadro che parrebbe il più erotico, lo è meno anche se in quella vulva tranquilla, si intravede il calore rosso della gioia di vivere. L'Origine du Monde di Courbet ha ispirato la mia opera: il triangolo, effige del grembo rigeneratrice della Grande Dea, donatrice di vita, con la sua punta verso il basso, rappresentazione della vulva, simbolo dell'Umano, dell'acqua, del Femminile che si contrappone al triangolo col vertice in su, che delinea il Divino, il fuoco, il Maschile, celebra la donna libera e consapevole, che però ha dentro il rosso della passione.